I vantaggi dello storytelling per aziende del Made in Italy

Scritto da Sara Artuso in data 15 lug, 2016

Perché raccontare un prodotto è importante? Perché è l'unico modo con cui puoi trasmetterne il valore al tuo potenziale cliente. Ti è mai capitato che un tuo potenziale cliente o rivenditore si lamentasse dei prezzi troppo alti? In quel caso, devi spiegare per forza cos'è che rende quel prodotto così prezioso.

Bene, appunto questo è lo storytelling aziendale: mostrare al mondo cosa c'è dietro al tuo prodotto, cosa lo rende così unico. E soprattutto i prodotti Made in Italy non possono rinunciare a farlo. Ora ti spiegherò perché.

Storytelling per aziende del Made in Italy: perché è sempre più importante

"Made in Italy" è un'etichetta che ha rischiato più volte di essere svalutata, perché appiccicata un po' ovunque. Quindi quello che i tuoi potenziali clienti vogliono non è semplicemente sentirti urlare "prodotto 100% Made in Italy". Tutti sono capaci di farlo. Quello che i consumatori cercano sono FATTI. Vogliono da te la prova di quello che dici, il racconto di come i tuoi prodotti sono nati... Insomma, desiderano sapere cosa significa "Made in Italy".

L'unico modo per spiegare il significato di quest'etichetta è fare storytelling. Quindi ecco perché è così importante.

 

1. Permette di differenziarsi dalla concorrenza, sui mercati sia italiani sia esteri

Ogni azienda ha una storia unica. E così anche il suo storytelling: non ci sono 2 aziende che producono esattamente lo stesso prodotto nello stesso modo. Ma, agli occhi dei consumatori, una lampada in vetro di Murano e una comprata al supermercato potrebbero essere del tutto identiche. Tu, che hai prodotto la prima, sai perché sono diverse, ma loro no - a parte notare la "piccolissima" differenza di prezzo.

Come fare per dimostrare che il tuo prodotto è migliore? Semplice: raccontandolo e, se punti ai mercati esteri, questa storia dovrebbe avere una traduzione in più lingue.

 

2. Fornisce un contesto al prodotto

Parte del valore di un oggetto artigianale prodotto in Italia deriva dal territorio. In fondo, è proprio quello che l'etichetta sottolinea: il legame con l'Italia. Ma non è un legame solo geografico. Perché i violini prodotti in Italia sono tra i più famosi ed apprezzati al mondo, ad esempio? Perché questo strumento è nato nel nostro Paese, e qui hanno lavorato alcuni dei liutai migliori di sempre, come Antonio Stradivari e Giuseppe Guarneri.

Oppure pensate al vino: pochi altri prodotti sono legati a un territorio specifico come questo, che deriva tutte le sue proprietà dall'ambiente in cui crescono le viti.

Tutto questo deve essere raccontato, perché spiega l'unicità del prodotto.

 

3. Aumenta la visibilità dell'azienda

Chi basa la sua comunicazione solamente sul catalogo ha ben poco da raccontare, è poco originale - lo sanno fare tutti - e non dà informazioni utili. Quindi chi sceglie di comunicare con il pubblico attraverso uno storytelling aziendale migliora la propria visibilità, perché crea contenuti utili e interessanti.

In questo modo, quindi, puoi raggiungere un numero sempre più alto di potenziali clienti che condividono un interesse in ciò che fai e nelle storie che racconti. Non sarà, dunque, un pubblico generico, ma piuttosto uno di qualità. Cioè delle persone che sono più interessate ad acquistare perché hanno qualcosa in comune con te.

 

4. Offre contenuti non commerciali a rivenditori e agenti

I tuoi rivenditori e agenti non sono costantemente in azienda per informarsi sugli ultimi prodotti e novità, giusto? Come puoi spiegare loro quali sono le caratteristiche dell'ultima bicicletta nata dalle mani dei tuoi artigiani e tecnici? E assicurarti che possano raccontarlo a loro volta ai potenziali clienti?

Nessuno meglio di te sa davvero cosa rende speciale quella creazione, le fatiche che è costata e le potenzialità che può offrire. Lo storytelling ti viene in aiuto anche per questo: dare a chi è in contatto con i tuoi clienti e potenziali una storia da condividere, a supporto dle prodotto, alle fiere o nei loro negozi.

 

Come un'azienda italiana può sfruttare lo storytelling aziendale

Dove inserire tutte queste storie? Sul sito web aziendale, che non aspetta altro che nuovi contenuti. Ma non è soltanto lui ad essere assetato di nuovi elementi. Dunque, ecco alcuni esempi di usi dello storytelling aziendale:

  • sul sito o, meglio ancora, sul blog aziendale: questo è lo spazio per raccontare la tua azienda. Riempirlo di contenuti significa non solo rendere la pagina web della tua azienda sempre più interessante, ma anche migliorare il suo posizionamento sui motori di ricerca;
  • sui social network: avrai foto, articoli e molto altro ancora da pubblicare sui tuoi canali social e portare visitatori al sito, migliorando, giorno dopo giorno, la tua immagine e diventando sempre più riconoscibile;
  • sulla newsletter: dal momento che nessuno controlla quotidianamente il tuo sito, puoi inviare le ultime novità ai tuoi contatti - che siano clienti, rivenditori o aziende con cui collabori - con la newsletter aziendale. E, più contenuti hai, più hai la possibilità di inviare i contenuti giusti alle persone giuste.

Vuoi iniziare a fare lo storytelling della tua attività? Ecco un breve ebook che ti spiegherà la strada da seguire e cosa raccontare.

Vendere con lo storytelling aziendale: scarica la guida

 

Foto di copertina: ©Herri Bizia

Argomenti: #madeinitaly, #storytelling