Come comunicare per dare supporto alla rete commerciale in 4 mosse

Scritto da Sara Artuso in data 10 feb, 2017

Sicuramente vi è capitato almeno una volta: avete fornito uno dei vostri prodotti per un progetto importante, ma non sapete dove pescare un po’ di foto e dati per far sapere al mondo che quello l’avete fatto voi. Spesso le aziende abbandonano ogni speranza di riuscirci: ecco, voi non imitatele, perché adesso vi spiegheremo come promuovere questi progetti e aiutare la vostra rete commerciale.

Perché comunicare i progetti dell’azienda aiuta a promuoverla

Vi ricordate di quando abbiamo spiegato come attirare nuovi potenziali clienti? Vi abbiamo anche detto, per riuscirci, dovete curare anche i contatti con i vostri distributori e agenti, o gli architetti e designer con cui collaborate. E uno dei motivi per farlo è proprio il loro rapporto diretto con il pubblico: è grazie a loro se la vostra azienda riesce a prendere parte a progetti ambiziosi, fornendo prodotti per alberghi, residenze prestigiose, case di moda o grandi marchi di altri settori.

La visibilità della vostra azienda passa anche attraverso rivenditori e agenti. Comunicare con loro è quindi una delle chiavi della promozione dei vostri prodotti.

“Certo”, potreste obiettarmi, “noi questo già lo facciamo: li teniamo aggiornati su tutti i nostri nuovi prodotti ed eventi”. Fondamentale, ve lo riconosco. Ma vi siete mai chiesti cosa possono offrire loro a voi?

La risposta è: una montagna di informazioni sui progetti nei quali i vostri prodotti sono stati usati. Una vera manna per la vostra azienda perché implica:

  • avere immagini dei vostri prodotti in un contesto reale: aspetto importante soprattutto per la promozione delle aziende d’arredo, che ne hanno bisogno per trasmettere un’idea chiara della bellezza delle loro creazioni;
  • fornire un case study utile: per le imprese del settore tecnico-industriale, condividere la storia dei propri progetti è un modo per spiegare a nuovi potenziali clienti perché quell’impianto o macchinario è quello di cui hanno bisogno;
  • disporre di materiali utili per newsletter, blog, social: raccontare le collaborazioni dell’azienda attraverso foto, articoli e video significa avere un serbatoio di nuovi contenuti da pubblicare, diversi tra loro e quindi adatti a tutti i vostri strumenti di comunicazione sul web.

A volte, però, riuscire ad avere le foto di questi progetti e qualche informazione in più da raccontare è tutt’altro che una passeggiata. Non tutti questi intermediari sono infatti disposti a fornirle.

E se vi dicessi che avete un asso nella manica da sfruttare?

Come coinvolgere agenti e rivenditori: le 4 mosse vincenti

La chiave per convincere questi intermediari a collaborare con voi è dialogare, cioè iniziare un reciproco scambio di informazioni e contenuti utili. Applicate questi 4 consigli, e nessuno oserà dirvi di no:

  1. fate voi il primo passo: commentate e condividete quello che pubblicano sul loro sito e social - visto che molti già li hanno -, dimostrando che apprezzate il loro lavoro. In questo modo, offrirete maggiore visibilità ai loro contenuti: di solito, infatti, il produttore ha un numero di fans sui social e visite al sito più alto rispetto al rivenditore locale. Oltre ai vostri distributori, però, potete anche seguire architetti e designer con cui vorreste collaborare in futuro: condividere le loro notizie è un modo per farvi notare. Questo aiuterà anche gli agenti, perché avranno una prova concreta del vostro interessamento da mostrare ai professionisti e ai distributori con cui desiderate lavorare; 
  2. coinvolgeteli con i vostri mezzi di comunicazione: potete creare una newsletter destinata solo ad agenti, rivenditori e altri professionisti, con informazioni rilevanti sui vostri prodotti e diversa da quella che ricevono i clienti finali. Oppure segnalate le vostre collaborazioni menzionando i vostri partner sui social network e inserendo link al loro sito sul vostro blog;
  3. proponete contenuti da condividere: fate loro sapere che avete scritto un articolo sul loro ultimo progetto contenente i vostri prodotti, e offritegli la possibilità di condividerlo tramite i loro mezzi di comunicazione;
  4. promuoveteli voi stessi: a volte i clienti usano la pagina social del produttore, ad esempio, o il sito, per chiedere informazioni sui prodotti. Potete segnalare voi stessi che nella loro zona c’è un distributore al quale possono rivolgersi direttamente.

Il succo del discorso

Comunicare: ecco la chiave per vendere. Anche nell’epoca di Internet. Anzi, SOPRATTUTTO nell’epoca di Internet. Perché è vero che il web vi aiuta a vendere, ma dietro di esso ci sono le persone con cui i vostri clienti entrano a contatto: agenti, rivenditori, architetti e designer.

Per questo dovete dialogare con loro e convincerli a condividere con voi informazioni e foto sui progetti nei quali hanno utilizzato i vostri prodotti. Ma saranno disposti a farlo solo se sarete voi i primi a promuovere il loro contenuto. Si tratta di uno scambio reciproco, ma che tornerà utile ad entrambi per un unico scopo: trovare nuovi clienti.

Trovare nuovi clienti con internet

Altri articoli sull’argomento? Eccoli:

Argomenti: #sitoaziendale, #leadgeneration