Ecco in parole povere che cos'è l'inbound marketing

Scritto da Andrea Tolu in data 31 gen, 2017

 

Immaginate la pubblicità, che interrompe il vostro programma preferito o la lettura del giornale. L'inbound marketing è esattamente il contrario.

Mentre con un approccio tradizionale l'azienda impugna il megafono e lancia il suo messaggio ai quattro venti, con l'inbound marketing è il cliente a prendere l'iniziativa e cercare le informazioni che gli servono per decidere l'acquisto da fare.

Con una campagna di marketing inbound (cioè in entrata), sarete in grado di inserirvi in questa ricerca, farvi trovare sul web da potenziali clienti, e influenzarli nel loro processo di acquisto, facendo sì che siano proprio loro a mettersi in contatto con voi, nei tempi e modi che preferiscono.

Le quattro fasi dell’inbound marketing.

Il metodo dell’inbound marketing si sviluppa in 4 fasi.

Come funziona l'inbound marketing: le 4 fasi

Attirare visitatori… All'inizio, l'azienda attira traffico al proprio sito web, mettendo a disposizione dei potenziali clienti informazioni utili e rilevanti attraverso vari canali, come il blog, la newsletter o i social media.

… trasformarli in contatti…. Una volta arrivati al sito, i visitatori avranno la possibilità di ricevere ulteriori contenuti in cambio di alcuni dati personali (nome, email, ruolo aziendale ecc.). In questo modo da utenti anonimi diventeranno opportunità di vendita.

… quindi in clienti… A questo punto, l’azienda coltiverà il rapporto con i contatti raccolti, continuando ad offrire contenuti utili e rilevanti, e cercando di portarli verso la chiusura della vendita.

… ed infine in clienti soddisfatti. Nella quarta fase si cercherà di creare per i clienti un’esperienza post-vendita più positiva possibile. L'obiettivo sarà non solo fidelizzarli, ma fare anche in modo che raccomandino l'azienda ad altri, diventando così promotori a tutti gli effetti.

Uno strumento che integra tutto

Fin qui la teoria su che cos'è l'inbound marketing. Ma come funziona in pratica?

Un approccio di inbound marketing utilizza diversi strumenti e canali di comunicazione (sito, email, social, CRM, ecc.), raccogliendo diversi tipi di informazioni (chi visita il sito, come e perché, i contenuti che hanno più successo, i canali più efficaci, i dati personali di chi scarica le offerte di contenuto, ecc.).

Lo strumento che integra tutto questo si chiama Hubspot, una piattaforma online che vi permetterà di:

  • stabilire una strategia di inbound marketing chiara e raggiungibile
  • eseguirla in tutte le sue parti
  • monitorare i risultati per poter correggere la rotta in qualsiasi momento

Ecco alcune tra le funzionalità di Hubspot:

  • fissare gli obiettivi e un orizzonte temporale di riferimento
  • creare i profili dei clienti ideali
  • programmare campagne di email marketing
  • creare contenuti su misura per i clienti ideali
  • monitorare il posizionamento sui motori di ricerca
  • promuovere i contenuti sui social media
  • raccogliere e organizzare tutte le informazioni sui contatti

In quanto agenzia partner di Hubspot, Kékrika è in grado di gestire per voi la piattaforma e creare campagne di inbound marketing per aiutare la vostra azienda a crescere sul mercato nazionale ed estero.

Scopri le nostre soluzioni per la tua azienda

Ti potrebbe anche interessare: 

Perché il Made in Italy può crescere con l'inbound marketing

E' ora di prendere sul serio la lead generation per il Made in Italy

Argomenti: #inboundmarketing