I 4 vantaggi di avere un blog aziendale

Scritto da Sara Artuso in data 3 dic, 2015

Ok, la vostra azienda ha un sito: bellissimo, con tutti i vostri prodotti, contatti, indirizzi e storia.

E ora? Come attirare visitatori, cioè quelli che poi potrebbero diventare clienti? Cosa potete scrivere nella newsletter aziendale? A queste domande rispondono alcuni dei vantaggi di un blog aziendale.

Ma che cos’è questo blog? E soprattutto, perché un’azienda dovrebbe averlo?

Che cosa NON è un blog aziendale

Molti sentono la parola “blog” e pensano a quella specie di “diario online” dove dare libero sfogo ai propri pensieri.

Ecco, questo è esattamente quello che un blog aziendale NON è.

La sezione “Notizie” di un sito è lo spazio in cui fornire informazioni utili sui vostri prodotti e sulle vostre tecniche di produzione, ma anche su tutto il mondo ad esse relativo.

E perché, allora, il sito aziendale ha bisogno di un’area per le notizie? Per rendere il vostro sito vivo e visibile a quante più persone possibile.

Blog aziendale: cos'è e quali sono i vantaggi?

Per questo ora vi spiegheremo quali sono i vantaggi di avere un blog aziendale.

1. Il blog è lo spazio per attirare nuovi visitatori e convertire quelli abituali in clienti

La sezione News non è solo lo spazio dove i vostri clienti trovano informazioni sui vostri prodotti: il vostro scopo, infatti, non è solo convertire i visitatori in clienti, ma anche attirare nuovi visitatori.

E per farlo non potete parlare solo del vostro prodotto. Questo significa, infatti, fornire poche informazioni, esaurire presto i temi su cui scrivere e, quindi, non riuscire ad attirare nuovi visitatori.

Vi faccio un esempio: uno dei clienti per i quali abbiamo dovuto creare un blog aziendale è Kartaruga. Si tratta di un’azienda che produce maschere veneziane, ma tra le notizie del sito non troverete soltanto la storia delle maschere prodotte da loro: il Magazine racconta anche di altre maschere, del Carnevale di Venezia, di altre tradizioni veneziane…

Insomma, qui si parla di tutto ciò su cui potrebbe volersi informare una persona che cerca una maschera, prima di acquistarla.

2. I contenuti del blog vi aiutano a pubblicizzare il sito aziendale su Facebook

Non aggiornare regolarmente una pagina Facebook, significa lasciare che sparisca tra le migliaia di notizie che ogni giorno compaiono sulle bacheche dei suoi fans.

Forse avete aperto la pagina della vostra azienda su questo social network, e magari ogni tanto vi ricordate della sua esistenza e inserite qualche foto. Ma questo non basta per portare traffico al vostro sito, perché i canali social premiano chi è attivo e sa creare interesse.

Senza una sezione Notizie, però, non potete pubblicare molto sulla vostra pagina Facebook. E perdete così un’occasione per rendere il vostro sito visibile a potenziali clienti.

3. Creare un blog aziendale vi fornirà materiale per la newsletter

Un cliente o potenziale cliente che riceve una newsletter contente solo i vostri prodotti finirà per annullare la propria iscrizione. E allora, sarà perso per sempre. Perché? Perché non riceve le informazioni di cui ha bisogno in quel momento: chi s’iscrive ad una newsletter è interessato a quei prodotti, ma forse li ha appena comprati, o si sta facendo un’opinione.

In ogni caso, non è sempre pronto ad acquistare: per questo una newsletter che punta solo sui prodotti non sempre basta per convincere a leggerla.

4. Il un blog aziendale aiuterà il vostro posizionamento sui motori di ricerca

Ultimo, ma non meno importante, un blog aziendale vi farà trovare più facilmente sui motori di ricerca. Per aumentare il traffico proveniente da Google non c'è nulla di magico, ma solo alcune regole base da seguire, e poi molta costanza e pazienza (diffidate quindi da chi vi propone trucchi miracolosi). 

E il blog aziendale con l'aggiornamento costante dei contenuti e la possibilità di poterli adattare al pubblico da raggiungere, è il metodo principale per entrare nelle grazie di Google.

Guida per sfruttare al meglio blog aziendale

Altri articoli che vi potrebbero interessare

3 errori da evitare nel blog aziendale

3 esempi di blog aziendali virtuosi (e italiani)

5 idee per migliorare un blog aziendale

 

Argomenti: #blogaziendale