Come convincere il capo ad aggiornare i contenuti del sito

Scritto da Andrea Tolu in data 20 apr, 2016

Fare marketing con contenuti e i social media ha perso ormai l’alone di mistero e sta diventando una pratica normale.

Che fare però se il vostro capo non è ancora convinto dell’importanza di dirottare parte delle risorse per il content marketing? Se pensate sia arrivato il momento di introdurre la questione, ecco come prepararsi alle principali obiezioni.

A cosa serve?

  • A trovare nuovi clienti. Aggiornare i contenuti del sito aziendale regolarmente permette di raggiungere un pubblico più vasto e coltivare rapporti commerciali significativi.
  • A migliorare le comunicazioni con i clienti esistenti. Rispetto alla pubblicità tradizionale, il marketing digitale offre ai clienti un canale diretto, e quindi un servizio migliore perché personalizzato.
  • Ad aumentare la diffusione del marchio. Chi siete, cosa fate e come lo fate: il content marketing permette di farlo sapere a molte più persone, aggiungendo canali di diffusione come blog, social media, newsletter, piattaforme video.

Insomma, a tutto quello che fa il marketing tradizionale, ma con effetti più duraturi.

Possiamo provare per vedere come va?

Certamente, a patto però di capire fin dall'inizio che fare marketing con in contenuti non è come la classica campagna su radio, TV o giornali. Ha un impatto più leggero e meccanismi più lenti. È uno sforzo che richiede tempo, ma ripaga con relazioni commerciali più durature. In altre parole, è una maratona, non uno sprint.

 Diversamente, ci sarà il rischio di avere delle aspettative sbagliate, che verranno poi tradite.  

Sì, ma quanto costa?

Dipende da diversi fattori, ma in ogni caso molto meno di quanto si pensi. Soprattutto considerando i benefici a lungo termine.

Affidare la produzione di contenuti al personale all'interno dell'azienda significa portare via ancora più tempo del poco che c’è a disposizione. Dare la campagna in mano ad un’agenzia esterna è quindi la soluzione più logica.

 

È che non abbiamo niente di interessante da dire

A prima vista, produrre tavole da surf è più interessante che fare viti per carburatori. La verità però è che nessuna attività è di per sé noiosa o interessante, soprattutto se si pensa che il pubblico che si andrà a cercare non sarà generico, ma interessato ai prodotti dell'azienda.

Non importa in quale settore siate, delle storie che valga la pena raccontare si possono sempre trovare, basta cercarle. Eccovi quindi una guida per cominciare a raccontare l'eccellenza della vostra azienda:

Guida per sfruttare al meglio blog aziendale

 Vi potrebbe anche interessare: 

Argomenti: #storytelling