Come scegliere un'agenzia di web marketing per l'internazionalizzazione

Scritto da Andrea Tolu in data 7 nov, 2016

Per le imprese italiane, l’internazionalizzazione è diventata ormai una necessità. 

Come però abbiamo detto nella nostra intervista ad Edi Florian di qualche mese fa, internazionalizzarsi è molto più che vendere all’estero, e non è certo una cosa che si possa improvvisare.

Qualsiasi sia il piano d’azione che avete predisposto però, difficilmente potrà prescindere dall'usare il web per coprire la distanza che vi separa dal mercato straniero al quale puntate. 

È a questo punto che la cosa più opportuna da fare sarà ricorrere ad un aiuto esterno. Ma come scegliere un’agenzia di web marketing per l’internazionalizzazione che faccia al caso vostro? Ecco le tre caratteristiche che secondo noi non dovrebbero mancare.

È un’agenzia

Innanzitutto, l’agenzia migliore sarà… un’agenzia. Un’ovvietà solo apparente, che significa in altre parole una realtà con alle spalle una pluralità di persone con profili e funzioni diverse. Al contrario, un consulente di marketing che opera da solo probabilmente non sarà in grado di dare lo stesso livello di servizio.

Non è certo una questione di serietà: consulenti preparati in giro ce ne sono tanti e non è difficile trovarne. Il web marketing però, non è fatto solo di Facebook, o solo del sito, solo di SEO, o di contenuti, ma di tutte queste cose (e di altre), utilizzate in maniera continua e coordinata. Nemmeno il consulente più bravo, esperto ed organizzato al mondo potrà avere una conoscenza approfondita di tutto, e non avrà più di 24 ore nella giornata.

È specializzata nella promozione all'estero

Così come internazionalizzarsi non significa semplicemente vendere all'estero, promuovere un'attività sul web ha vari aspetti specifici che vanno ben oltre la traduzione dei testi. 

L'agenzia che cercate quindi, avrà due qualità importanti:

  • ha ben chiara l'importanza dello storytelling aziendale per valorizzare i prodotti del Made in Italy, e far emergere la loro qualità e unicità.
  • non offre un servizio a 360°, ma ha una conoscenza specifica degli aspetti meno conosciuti, ma fondamentali per una strategia web estera di successo.

Punta ad obiettivi e risultati

L’agenzia di web marketing che fa al caso vostro non vende i servizi un tanto al chilo. Alla domanda: “quanto costano X aggiornamenti mensili per Facebook?” non risponderà con un preventivo. Ma vi chiederà prima di tutto quali risultati concreti di crescita puntate ad ottenere con l'internazionalizzazione, e vi assisterà nel perseguire questi risultati.

Ciò che porterà quindi, non sarà solo più traffico al sito, più Like su Facebook o un posizionamento migliore sui motori di ricerca, ma opportunità concrete di vendita.

Certo, ad un certo punto si dovrà anche entrare nei dettagli di quanto pubblicare e dove, ma ciò arriverà in un secondo momento, dopo aver fatto un lavoro a ritroso, che parte dagli obiettivi, per poi indicare gli strumenti.

 Case study inbound marketing

 

Argomenti: #agenziawebmarketing, #internazionalizzazione