Consigli su come usare Pinterest per aziende

Scritto da Antonella Sabatini in data 21 apr, 2015

Pinterest, ormai, non ha nulla da invidiare ai suoi social competitor avendo superato Google+, Twitter e Linkedin in quanto a popolarità.

E questo successo ha catturato l’attenzione delle aziende, per il bacino d’utenza in continua crescita che mette a disposizione.

Perché Pinterest è utile per le aziende?

I motivi sono diversi:

  • L’interazione veloce mediante commenti e “repin”, perché le immagini da voi pubblicate possono essere condivise molto rapidamente dagli utenti di Pinterest.
  • La possibilità di eseguire analisi di mercato per conoscere i gusti dei followers, cioè chi segue la vostra pagina aziendale su Pinterest. Potrete quinid avere un'idea precisa di quali prodotti risultano più interessanti.
  • L’alta viralità delle immagini, cioè la possibilità di trasmetterle velocemente a migliaia di persone. Il che significa dare maggiore visibilità ai vostri prodotti.
  • La possibilità di promuovere i vostri contenuti attraverso altre piattaforme social: potete infatti condividere le immagini che avete pubblicato su Pinterest anche su altri social network. Potrete così ottenere più visitatori a tutte le vostre pagine social.
  • La possibilità di aumentare il traffico verso il sito web dell’azienda, se condividete la foto di un articolo del blog aziendale, ad esempio.

Come usare Pinterest per aziende per pubblicizzare i prodotti online

Pinterest è una bacheca virtuale ad alto impatto visivo nella quale è possibile “pinnare”, ossia raccogliere e organizzare le immagini che interessano, ispirano e rappresentano l’idea-base dell’azienda.

È un social adatto al marketing online, non solo perché produce visibilità, ma soprattutto perché dà la possibilità di mostrare i propri prodotti a 360°.

Basta registrare il profilo e creare bacheche. Alcune saranno vere e proprie vetrine, altre rappresenteranno la filosofia, l’ispirazione e la vocazione dell’impresa.

Ad esempio, le bacheche di un marchio di abiti e accessori, potranno essere suddivise in diverse categorie (Vestiti, Borse, Gioielli…) e altre essere dedicate alle fonti d’ispirazione (Natura, Geometria, Arte) o qualsiasi cosa possa essere relazionata con l’azienda.

Come aumentare l’interesse e coinvolgere i follower sui social network?

La parola d’ordine è: aggiornare le proprie bacheche, seguendo le tendenze stagionali del proprio settore, prestando attenzione alle occasioni speciali (come Natale, San Valentino) e studiando le tendenze delle altre piattaforme social per captare cosa desidera il target di clienti.

3 consigli per fare foto di qualità e scegliere le immagini da pubblicare

Una formula del successo è la pianificazione accurata delle immagini da condividere. Una foto ha più possibilità di essere "ripinnata” se:

  1. l’illuminazione è ben equilibrata e capace di cogliere i particolari del soggetto;
  2. l'immagine è messa ben a fuoco ed è scattata da una buona prospettiva;
  3. oltre a presentare una composizione scenica che renda il prodotto più allettante, la foto deve avere anche i toni giusti di colore.

Pinterest come vetrina per aumentare la visibilità aziendale

Per sfruttare al massimo il potenziale di Pinterest è necessario:

  • coinvolgere i clienti nella campagna di marketing per generare fiducia e lealtà verso il marchio e accendere la curiosità di clienti potenziali;
  • intraprendere un piano editoriale globale, come quello proposto da Kékrika, che si sviluppa in sinergia con i profili degli altri social dell’azienda e il sito ufficiale.

Consulenza web marketing gratuita

 

Ecco qualche altro articolo che ti potrebbe interessare:

10 consigli su come gestire una pagina aziendale su Facebook

Content marketing per aziende? Iniziate da queste 6 cose

Le 5 caratteristiche di un sito aziendale perfetto

Argomenti: #socialmedia