Tradurre il sito aziendale in altre lingue moltiplica le opportunità

Scritto da Elena Mantovani in data 12 mar, 2015

La necessità di parlare le lingue dei vostri clienti sembra abbastanza ovvia e semplice.

Al momento della traduzione vera e propria però, la poca familiarità con la lingua straniera può essere scoraggiante: improvvisamente, l'idea di operare in una "società globale" è un po' meno attraente. 

Si tratta però di un timore da superare.

Anche senza volerlo esplicitamente, essere sul web al giorno d'oggi significa comunque essere globali, dato che persone provenienti da ogni parte del mondo vi possono trovare. Persino se siete proprietari di un piccolo negozio di quartiere, potreste veder entrare clienti stranieri.

I dati lo dimostrano: tradurre il sito aziendale conviene

Se non siete ancora convinti che per un’azienda una lingua sola è ormai insufficiente per fare un marketing con i contenuti efficace, ecco un po' di dati significativi.

Due ricerche europee condotte negli ultimi anni hanno rilevato alcuni aspetti fondamentali sull’opportunità del linguaggio globale:

  • Il 72,4% dei consumatori dichiara che sarebbe più propenso ad acquistare un prodotto con informazioni nella propria lingua;
  • Più della metà dei clienti sono disposti a pagare di più avendo informazioni nella propria lingua;
  • 9 utenti su 10, quando possibile, visitano i siti web nella propria lingua;
  • Il 42% dei consumatori si rifiuta di acquistare prodotti o servizi senza informazioni nella loro lingua;
  • Anche le persone esperte in altre lingue preferiscono acquistare nella loro lingua madre.

Non ci vogliono poi così tante lingue straniere

Detto in altri termini: tradurre il proprio sito in altre lingue significa allargare sia il pubblico di potenziali clienti, sia il loro portafogli, dato che saranno disposti a pagare di più se capiscono bene quello che state loro comunicando.

Ma, considerato che ci sono circa 7.000 lingue sulla terra. Quante ce ne vogliono per massimizzare la vostra opportunità economica globale on-line?

Non molte, solo lo più importanti. Ecco degli esempi concreti.

Se il vostro sito è soltanto in italiano, può raggiungere 2 paesi e 36 milioni di utenti online, un mercato cioè del valore di 1.207 bilioni di dollari.

Cominciando col tradurre il proprio sito in inglese, si passa ad un mercato potenziale di 16 trilioni di dollari spesi online.

Allargando poi la scelta ad altre cinque lingue: giapponese, tedesco, spagnolo, cinese semplificato e francese, parteciperete ad un mercato del valore di 17.5 trilioni di dollari.

La globalizzazione non è una moda passeggera e le aziende si stanno rendendo conto che le entrate internazionali possono rapidamente superare quelle nazionali, soprattutto online.

Tradurre il sito in una lingua straniera non è però l'unica cosa da fare per trovare nuovi clienti online. Vuoi scoprire quanto il tuo sito è efficace per aiutare il tuo business? Abbiamo un test molto facile che te lo farà scoprire in 5 minuti. 

Trova clienti online per la tua azienda

 

Altri post che ti potrebbero interessare: 

Il modo migliore per tradurre il sito in Wordpress in altre lingue

Come promuovere prodotti italiani all'estero con Pinterest

Come usare il sito aziendale: 5 errori che state probabilmente facendo

 

Argomenti: #internazionalizzazione, #sitoaziendale